Informativa: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piú o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie..

Un trasloco perfetto in 5 mosse!

Iniziare un trasloco non è mai semplice ma quando si chiede aiuto agli esperti del settore, diventa più gestibile anche l’operazione più complessa. Per poter effettuare un trasloco perfetto ci sono alcune piccole regole da rispettare:

  1. Informarsi prima del trasloco.
    Non sempre tutto va come speriamo. Ci sono delle volte in cui pensiamo, ad esempio, che la ditta di traslochi si occupi di lavori di idraulica o di elettricità nella nuova residenza ma non sempre è così. Per questo un sopralluogo con la ditta nella nuova casa permetterà di fare chiarezza su tanti dubbi e quesiti riguardo le fasi del trasloco.
  2. Assicurarsi che la nuova abitazione sia pronta per ospitare mobili ed accessori.
    Se la casa è nuova, in ristrutturazione o in costruzione, prima di fissare una data per il trasloco assicuratevi che i lavori proseguano in regola. Avere la certezza di un appartamento in grado di ospitare i mobili farà sì che non ci siano ulteriori stress con deposito in appositi magazzini. Nel caso in cui, invece, si avesse necessità di accelerare il trasloco per lasciare la vecchia casa, assicurarsi che la ditta di traslochi possegga un magazzino per il deposito merci.
  3. Prima che la ditta di traslochi inizi la fase di imballaggio dei mobili, svuotate tutti gli scaffali da suppellettili ed oggetti delicati.
    Abbiate cura nel riporre tutto in scatoloni capienti, con sopra scritto cosa c’è all’interno della scatola. Ricordate che il frigorifero va spento un giorno prima del trasloco, per evitare che il motore possa danneggiarsi.
  4. Non dimenticate di chiudere tutte le utenze attive nella vecchia abitazione.
    In media ci possono volere dai 30 ai 5 giorni per la chiusura di luce, acqua, gas e linea telefonica. Nello stesso tempo accertarsi di avere attive in casa le utenze per quando si effettua il trasloco. In alcuni casi, infatti, per il rimontaggio dei mobili la corrente elettrica è fondamentale.
  5. Preparate un safety kit ovvero uno scatolone in cui riporre le cose ad uso quotidiano.
    In tal modo, non appena finito il trasloco, avrete a completa disposizione gli oggetti più importanti senza dover aprire tutti gli scatoloni e creare caos inutile.